ODERZO E DINTORNI

ODERZO (in latino Opitergium, localmente detto Oderzso) è un comune italiano della provincia di Treviso di ventimila abitanti sul fiume Monticano. Di origini paleovenete, nell’Antichità conobbe il massimo splendore durante il I secolo dopo Cristo. Oggi è un centro agricolo, industriale e di servizi nell’area della Sinistra Piave.

Inserito nel cuore della pianura veneta, il territorio del comune di Oderzo, è prevalentemente pianeggiante essendo quasi interamente compreso tra gli nove e i sedici m s.l.m.. A presentare le maggiori differenze di altitudine è la zona centrale, dove si estende il capoluogo, differenze un tempo più marcate, ed oggi meno significative a causa dei livellamenti avutisi nel corso dei secoli.

La zona è caratterizzata dal clima temperato tipico della pianura padano-veneta. Il territorio opitergino è attraversato dal Monticano, fiume che ha origine presso Vittorio Veneto e che confluisce nella Livenza nelle vicinanze di Motta di Livenza. Numerosi sono corsi d’acqua minori, naturali o artificiali, quali il Lia, la Peressina, la Fossa dei Negadi (in it. “annegati”), e il Navisego-Piavon. Quest’ultimo ha la particolarità di essere stato realizzato artificialmente in epoca romana sul letto di un antico ramo del Piave. L’abbondante presenza di acqua, anche nel sottosuolo, rende questa zona molto fertile e quindi atta all’agricoltura, ma soggetta allo stesso tempo a frequenti inondazioni, pericolo mitigato da un capillare sistema di argini: l’ultima alluvione disastrosa è stata quella celebre del 1966, che rese per anni la ferrovia inagibile.

LINK UTILI
www.comune.oderzo.tv.it
www.oderzocultura.it
www.vivioderzo.it
oderzo.virgilio.it/notizielocali
www.operainpiazza.it
www.marcadoc.com